Archivi autore: Uffalele

Questa settimana vi propongo il monte Amiata come meta per un weekend autunnale con il camper. Il periodo migliore è sicuramente quello delle castagne, solitamente accompagnato da tradizionali feste nei vari paesi. Se non vi interessano le castagne, tranquilli! Il modo di passare il tempo quassù si trova sempre. Prima di tutto, vi consiglio di girare i paesi del monte Amiata, uno più bello dell’altro. Quello più bello di tutti, secondo me, è Santa Fiora, con il suo borgo bellissimo, la peschiera e i suoi bellissimi castagneti. E’ qui che si trova l’area sosta migliore della zona, con carico, scarico e corrente (per sei posti) completamene gratuito. Autunno, sul monte Amiata, è sinonimo di feste e sagre. Una delle feste più rinomate è la “Festa d’Autunno” a Abbadia S.Salvatore, che si svolgerà, sempre nel rispetto delle norme anticovid, il 10-11 e il 16 – 17 ottobre, con escursioni naturalistiche guidate,…

Leggi tutto

Una manifestazione unica che vi terrà letteralmente con il naso all’insù. Adatto a tutta la famiglia, il suo punto di forza è l’essere fatto sulla spiaggia, così che quando i bambini si stancano di guardare in alto, si voltano e incominciano a giocare con la sabbia. Partiamo dal principio. Siamo a Cervia, più precisamente a Pinarella, all’altezza circa del bagno Pineta 120. Quest’anno si celebrava la 41° edizione del festival. Essendo per noi la prima volta, non sappiamo se era più bella o meno delle altre volte. A noi ci ha rapito e ci ha regalato due giornate veramente belle che ci hanno reso felici e in pace con il mondo. Per i bambini, ogni giorno si svolgono laboratori per costruire il proprio aquilone, quest’anno dedicato ai 700 anni della morte di Dante. Subito vicino al laboratorio, possiamo trovare stand dove comprare prodotti di artigianato, aquiloni e street food. Oltre…

Leggi tutto

Il più grande antagonista di Gardaland, ha saputo rinnovarsi con ambientazioni nuove, nuove attrazioni e nuove aperture straordinarie come quella di Halloween. Abbiamo concluso qui la nostra straordinaria vacanza fatta a luglio con un equipaggio tutto speciale e non ci ha lasciato delusi. Oltre a noi quattro, abbiamo viaggiato per sei giorni con i nostri tre nipoti, Gianluca, Tommaso e Davide. I primi 5 giorni li abbiamo trascorsi sul lago di Garda, mentre l’ultimo, la sorpresa di cui solo i genitori ne erano al corrente, li abbiamo portato proprio al parco divertimenti della Romagna. Ma come mai non abbiamo optato per Gardaland? Motivo principale, e non mi vergogno ad ammetterlo, è quello economico. I biglietti di Mirabilandia ci sono costati ben 14 euro in meno rispetto al biglietto meno costoso che abbiamo trovato per Gardaland. Visto che era un nostro regalo per i nipoti, l’onere dei costi ricadeva tutto nelle…

Leggi tutto

Questo non sarà il solito articolo per viaggi e idee per il weekend. Questo sarà un doveroso articolo per salutare un nostro membro della famiglia che ci ha lasciato troppo presto, il nostro gattone Levante. Come tutti sapete, non viaggiamo con animali perché abbiamo (oramai avevamo) due gatti non abituati a viaggiare e soprattutto molto abituati a vivere all’area aperta in campagna. Nonostante ciò, li abbiamo sempre sentiti e trattati a tutti gli effetti come componenti della nostra famiglia. Semplicemente, quando partivamo, li lasciavamo in “affido” ai miei genitori, i quali si preoccupavano di metterli in casa la notte, di aprire loro le porte la mattina e di dare da mangiare. Giovedì sera ho salutato Levante, cosi si chiamava il nostro gattone, come tante altre volte perché amava stare fuori la notte finché era sempre bel tempo. Venerdì non è tornato ma era una cosa normale per lui, è stato…

Leggi tutto

Una notevole scoperta sono state le Alpi Cermis e la zona di Cavalese. Con l’impianti di risalita si sale prima ai 1280 metri, con la cabinovia Fondovalle – Doss dei Laresi. Qui, per la gioia dei bambini, c’è Cermislandia, un parco giochi totalmente gratuito, con un laghetto e tanto divertimento. Vicino al parco giochi, c’è anche il Parco avventura, per i coraggiosi e più avventurieri. Questa zona è a pagamento e il divertimento è assicurato. L’altro pezzo della cabinovia porta sul Cermis, a 2000 metri sul livello del mare. Qui, o si prende la seggiovia che porta al Paion de Cermis oppure si fa la passeggiata. Noi abbiamo tentato quest’ultima via ma abbiamo miseramente fallito. Arrivando al Paion si può godere di una vista a 360° sulle catene montuose circostanti. Tutto questo, accompagnato a dell’ottimo cibo tipico servito al Paion. Noi siamo rimasti a 2000 metri e abbiamo mangiato a…

Leggi tutto

Da quando ho memoria, a Pisa è possibile trovare più biciclette che pisani. Per questo motivo, ho sempre creduto che fosse la capitale italiana della bici, invece sembra essere Bolzano con i suoi 2,466 km per abitante di ciclabili, a seguire Aosta e Trieste. Effettivamente, se ripenso a quante ciclabili ho visto a Pisa, ho come un vuoto. Biciclette si, ovunque, contromano, in divieto, elettriche, vecchie, nuove, senza ruote, ma di ciclabili? No, nessuna. Questa ciclabile l’abbiamo scoperta per caso, un giorno in cui siamo andati a trovare una mia amica a Marina di Pisa. E la scoperta è stata fatta al momento in cui, con il semaforo per l’attraversamento rosso, ci siamo fermati a far passare i ciclisti. Ci siamo detti “chissà dove va questa strada” poi abbiamo visto che arriva fino a Marina. Così, visto che dovevamo tornare da questa mia amica, questa volta ne abbiamo approfittato e…

Leggi tutto

Una delle visite più particolari che abbiamo fatto in questa estate del 2021 sono state le Cascate del Varone. Si trovano a pochi km da Riva del Garda, dal quale è facile raggiungerle a piedi. Noi abbiamo optato per andarci con il nostro camper, trovando una amara sorpresa: non ci sono posteggi adatti ad ospitare i nostri imponenti mezzi. Così, vedendo questo spiazzo tutto vuoto subito al di sotto del parcheggio delle cascate, ci siamo fermati li, previa autorizzazione del ristorante a cui appartiene (gentilissimi). All’ingresso delle cascate si trova la biglietteria, il bar e il negozio di souvenir. Tutto molto bello e pulito, sembra quasi di entrare in uno stabilimento termale. Fin dal parcheggio, ci sono cartelli che avvisano della necessità di avere degli impermiabili indosso perché nella visita ci si bagna. Il costo del biglietto individuale è di 6€, ci sono poi biglietti comulativi per famiglie, in cui…

Leggi tutto

Siete mai stati a Marta e Capodimonte? Sono due località sul lago di Bolsena a pochissimi km l’uno dall’altro. Marta è una bellissima cittadina direttamente affacciata sul lago di Bolsena. Ha un importante, e molto frequentanto porto, dove è anche possibile sostare con il camper (in bassa stagione). Vicino al parcheggio, i bimbi verranno rapiti dal parco giochi, pulito, ben tenuto e attrezzato. Il borgo si gira abbastanza velocemente, ci è piaciuto molto “perdersi” tra le sue strade e vicoli, fino a raggiungere l’imponente Torre dell’Orologio, posta nella parte più alta. Nei mesi estivi si può visitare, noi, purtroppo, l’abbiamo trovata chiusa. Essa è uno tra i simboli di Marta più conosciuti e molto antica. Le sue origini sembrano risalire al XII secolo. Altro simbolo di questo paese è la festa della Madonna del Monte, che si svolge il 14 maggio. Inizia all’alba con rullo di tamburi, spari di mortaretti…

Leggi tutto

Chi non conosce la Val di Rabbi? Direi, dalla quantità di gente, nessuno. Giusto noi di Famiglia a Bordo non conoscevamo questa splendida valle. La bellezza di questa valle sta nei suoi sentieri abbastanza facili anche per chi, come noi, non siamo esperti ne allenati a questo tipo di vacanza. Secondo noi, è assolutamente Family Friendly. Il percorso più famoso è quello del Ponte sospeso sulla cascata del Ragaiolo. Il percorso è abbasta semplice, solo l’ultimo tratto presenta delle difficoltà. Il ponte può essere attraversato da 10 persone alla volta, per questo, in giorni di alta stagione, si formano code abbastanza lunghe. Noi, per riuscire ad attraversarlo, abbiamo aspettato quasi 10 minuti. Dopo l’attraversamento del ponte, ci si può dirigere verso la Malga Fratta bassa oppure si può scendere e ricongiungersi al percorso delle segherie. Molto carino, e che abbiamo molto apprezzato, è il sopracitato Percorso delle Segherie. Questo è…

Leggi tutto

Dove passare una bella giornata con i bimbi in alta quota, con attività adatte a loro e quasi zero stress per i genitori? Ecco qua la risposta, Latemar – Montagnanimata. Si sale da Predazzo con la cabinovia, fino a 1650 metri. Da qui partono due sentieri molto facili e tematizzati per i bambini: la foresta dei Draghi e il sentiero del pastore distratto. Comprando il giocalibro che vendono all’infopoint, si segue la storia e si cerca di risolvere gli indovinelli o si cerca di aiutare il protagonista a risolvere un problema. Per ogni sentiero ci sono vari giocalibri che raccontano storie diverse e adatti a varie fasce d’età, tutti adattati al percorso che stiamo per fare. Noi abbiamo scelto il giocalibro di RAYA E IL POTERE DELLA LUCE per la foresta dei Draghi e IL SALVANEL DEL FEUDO E LA FURIA DELLA TEMPESTA per il sentiero del pastore distratto. Il…

Leggi tutto

10/45
error: Contenuto protetto