Weekend a Spoleto e Narni

Weekend a Spoleto e Narni

Noi amiamo l’Umbria, e questo nostro amore è ben visibile in tutto il nostro sito con la quantità di articoli dedicati a questa fantastica regione. Una cosa che amiamo molto di questa regione è l’essere molto camper friendly, con aree sosta dignitose quasi sempre in ottime posizioni.

Uno dei weekend migliori fatto in questa splendida regione è quello passato tra Spoleto e Narni, due cittadine uniche con un passato tutto da scoprire.

Tappa 1 – Spoleto

Piazza del Duomo Spoleto

La prima tappa di questo weekend è stata la bellissima cittadina di Spoleto. Qui si trovano due aree sosta, una gratuita ma lontana oppure l’altra a pagamento e molto comoda per visitare il centro. Ovviamente, pensando ai bambini, abbiamo subito optato per il parcheggio Ponzianina, ovvero quello a pagamento. A pochi metri ci sono le scale mobili che portano in centro o alla bellissima Rocca.

Rocca Albornoziana

Costruita dal Pappa Innocenzo VI per evidenziare il dominio della chiesa sull’Italia centrale e quella parte di territorio. E’ stata pensata per essere un castello difensivo ma anche una confortevole abitazione. E’ composta da due cortili, quello delle armi dove stavano i militari e il cortile d’onore, dove risiedevano le personalità più importanti, da papi ai governatori.

Si raggiunge con le scale mobili e l’ultimo tratto con una ascensore. Per visitare l’interno occorre pagare il biglietto che può essere esclusivo per la rocca oppure, con un piccolo sovrapprezzo, cumulativo per altri musei cittadini (Spoletocard).

Per ulteriori info: https://www.musei.umbria.beniculturali.it/musei/rocca-albornoz-museo-nazionale-del-ducato-di-spoleto/

Centro Cittadino e Cattedrale

Dopo la visita alla Rocca, siamo andati nel centro cittadino. Qui ci sono un sacco di cose da vedere, vi elenco le principali:

  • Cattedrale S.Maria Assunta che affaccia sulla piazza principale della cittadina
  • Il Teatro Romano
  • Piazza del mercato con resti di foro romano
  • Arco di via del Seminario
  • Arco di Druso e Germanico
  • Torre dell’olio
  • Chiesa di San Ponziano
  • Fontana del Mascherone

Noi non siamo riusciti a visitare tutto perché i bambini erano più attirati dalle scale mobili che dagli edifici storici. Quindi, ci siamo fatti tutta una cultura sulla mobilità alternativa presente a Spoleto. Dopo le scale mobili che collegano il parcheggio Ponzianina con la Rocca, ci siamo imbattuti nei tapis roulant che da Spoletosfera portano a Piazza della libertà (da qui è possibile ricollegarsi alle scale mobili). Ovviamente, tutto ha degli orari, sempre meglio controllare sul sito del comune (clicca QUI) per evitare spiacevoli sorprese.

In camper: Parcheggio Ponzianina, via del Tiro a Segno 1, a pagamento, senza servizi. Comodo perchè vicino alle scale mobili. In alternativa, area camper via dei Filosofi – Campo Boario, gratuita e con carico e scarico.

Parcheggio Ponzianina

Tappa 2 – Narni

Torre piazza dei Priori

Era una vita che volevo venire a Narni. Il nome vi ricorda Narnia? Bene, perché il libro “Le cronache di Narnia” prendono il nome proprio da Narni, in epoca romana denominata proprio Narnia. Oltre ad un bellissimo borgo, l’attrazione da non perdere è la “Narni sotterranea” di cui vi parleremo in un altro articolo.

Le cose principali da vedere a Narni sono

  • Palazzo dei Priori
  • La Rocca di Albornoz (lo stesso cardinale della rocca di Spoleto)
  • La cattedrale di San Giovenale
  • Chiesa di San Francesco
  • Abbazia di San Cassiano (nei pressi di Narni, visibile dai giardini pubblici)
  • Narni Sotterranea (maggiori informazioni QUI)

Anche qui, per la gioia di mamma e babbo, è presente la mobilità alternativa, che tanto piace ai bambini. Si parte dai parcheggi riservati ai camper in via del Suffragio, si costeggia il posteggio coperto e si sale sull’ascensore. Attenzione che questa non sale perfettamente in verticale ma è più simile ad una mini funicolare. Poi, giunti nel punto più alto, si segue le mattonelle azzurre per terra e si arriva alla seconda ascensore. Con al seconda salita si arriva proprio davanti alla Cattedrale di San Giovenale. Nella piazza principale si trova il palazzo comunale, il museo e l’ufficio turistico, essenziale per avere tantissime informazioni. Girovagando per i vicoli, siamo arrivati facilmente ai giardini dove è presente l’ingresso alla “Narni Sotterranea” e alcune giostre per far passare il tempo ai bimbi. Da qui si gode una spettacola vista sulla valle sottostante e sull’Abbazia di San Cassiano.

Sapevi che a Narni è stato individuato il centro geografico dell’italia peninsulare? Si trova vicino ad uno dei ponti romani vicino alla cittadina, il Ponte Cardona.

In camper: Parcheggio in via del Suffragio, gratuito e senza servizi, comodo per le ascensori per il centro.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.