Alpi Cermis

Alpi Cermis

Una notevole scoperta sono state le Alpi Cermis e la zona di Cavalese. Con l’impianti di risalita si sale prima ai 1280 metri, con la cabinovia Fondovalle – Doss dei Laresi. Qui, per la gioia dei bambini, c’è Cermislandia, un parco giochi totalmente gratuito, con un laghetto e tanto divertimento.

Vicino al parco giochi, c’è anche il Parco avventura, per i coraggiosi e più avventurieri. Questa zona è a pagamento e il divertimento è assicurato.

L’altro pezzo della cabinovia porta sul Cermis, a 2000 metri sul livello del mare. Qui, o si prende la seggiovia che porta al Paion de Cermis oppure si fa la passeggiata. Noi abbiamo tentato quest’ultima via ma abbiamo miseramente fallito. Arrivando al Paion si può godere di una vista a 360° sulle catene montuose circostanti. Tutto questo, accompagnato a dell’ottimo cibo tipico servito al Paion.

Noi siamo rimasti a 2000 metri e abbiamo mangiato a Eurotel, il servizio ottimo e pezzi adeguati. La vista dal nostro tavolo era davvero bella.

A valle, è possibile noleggiare una mountain bike e percorrere i diversi sentieri dedicati a questo sport. In alternativa, si può percorrere la ciclabile che da Molina porta a Canazei (50 km circa). Da maggio a ottobre, facendo il percorso Canazei – Molina, si può usufruire del Fiemme Fassa Bike Espress, un autobus attrezzato per portare fino a 50 bici contemporaneamente, per tornare al punto di partenza. La ciclabile passa anche da Cavalese e ti permette di vedere la cascata dell’Avisio. Questo è il tratto che abbiamo affrontato noi con una piacevole passeggiata di 20 minuti dagli impianti di risalita.

In Camper:

Area sosta nei parcheggi della cabinovia. Il pagamento può essere fatto ad orari prestabiliti (si trova tutte le informazioni all’ingresso) alle addette che vengono a richiederlo. Con lo scontrino ricevuto si può avere un biglietto gratuito per salire da Fondovalle a Cavalese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *