Bolsena e il suo lago

Bolsena e il suo lago

Finalmente un weekend al lago! Noi adoriamo i laghi e questo weekend (7 – 9 maggio 2021) ci ha regalato una piacevolissima temperatura e un piccolo assaggio di tarda primavera. Abbiamo sofferto anche il caldo in camper durante il giorno. Per fortuna, bastava aprire gli oblo del tetto e già la temperatura cambiava radicalmente. La notta, si stava molto bene anche senza riscaldamento.

Ma partiamo dall’inizio. Siamo arrivati venerdì sera alle 21:00 al parcheggio di Bolsena. Abbiamo trovato anche un altro paio di camper a farci compagnia. La mattina dopo, di buon ora (stranamente), prima abbiamo fatto una bella passeggiata lungo lago in compagnia delle paperette, poi siamo saliti verso il centro storico di Bolsena. Piano piano, siamo arrivati alla Rocca Monaldeschi che, fortuna ha voluto, abbiamo filamente trovato aperto. A Bolsena c’eravamo stati diverse volte negli anni ma avevamo trovato sempre la rocca chiusa.

All’interno del castello, pagando un solo biglietto, è possibile vedere il museo con i reperti storici rinvenuti nella zone di Bolsena e del suo lago che si sviluppa su due piani. Al piano terra, invece, è possibile visitare un piccolo acquario dedicato proprio alle specie che popolano il lago, con ricostruzione dei loro habitat e le spiegazioni sulla specie. Ci sono anche vasche che ospitanto altri tipi di pesci che magari non popolano il sottostante specchio d’acqua, ma sono concepite suprattutto per informare e divertire i bambini. Usciti subito davanti l’ingresso, è possibile salire sulle mura del castello e ammirare un panorama incredibile sul lago e su i paesi che lo animano. Usciti dal castello, abbiamo deciso di tornare in basso passando per un altra strada, così abbiamo scoperto la bellezza delle mura esterne e delle sue porte di accesso.

Poi, con una breve passeggiata dal centro della cittadina, ci siamo diretti verso la basilica di Santa Cristina ma non abbiamo fatto accesso alla cripta perchè i bambini erano stanchi. Quindi, dopo un paio di fotografie dell’interno, ci siamo diretti al camper per pranzare e riposarci un pò.

Subito dopo pranzo, abbiamo rimesso in moto il camper e ci siamo diretti verso la sponda opposta del lago, ovvero nella bellissima Marta. (ve ne parlo nel prossimo articolo)

In camper

Visto il periodo, non abbiamo trovato tantissime strutture aperte. Noi, solitamente, siamo amanti della aree sosta comunali, o comunque non cerchiamo mai chissa quali strutture. Per la prima notte del weekend, siamo rimasti nel parcheggio comunale in viale Santa Maria, a pochi metri dal lago. A pagamento ma senza servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto